Madruzzo Cristoforo – Cardinale (Castel Madruzzo-Trento 1512 – Tivoli 5 luglio 1578).

Ve­scovo-principe di Trento (1539), uomo di fiducia di Carlo V, inviato a Paolo III, che lo fece cardinale (1545); governatore di Milano per Filippo II, ricon­quistando la Lombardia (1556), fu tra i protagonisti del Concilio di Trento tentando pur tra forti diffi­coltà il non facile dialogo tra papato e impero. Dopo essere stato Cardinal legato della Marca, divenne ve­scovo delle diocesi suburbicarie di Albano (14 apr. 1561), Sabina (18 maggio 1562), Palestrina (12 maggio 1564) e Porto (3 luglio 1570). Morto in Tivoli, fu sepolto a Roma in S. Onofrio. Il 18 ott. 1560 da Giovanni Carafa aveva acquistato i castelli di Gallese e Soriano, feudi per lui eretti da Pio IV in marchesato. Fu uomo di notevole abilità politica e di squisita conversazione, pio, affabile, generoso ver­so i poveri. A Soriano, che fu suo soggiorno prefe­rito, eresse nel 1562 il magnifico palazzo con fon­tana, affidandone i lavori al Vignola (ora noto come Palazzo Chigi-Albani). Passato al ni­pote Fortunato, il marchesato di Gallese fu venduto al cardinal Marco Sittico Altemps (12 febbr. 1579).

Bibl. – Sperandio 1790, p. 242; HC, II, pp. 31, 62-65, 339; Silvestrelli, p. 499; Weber 1994, p. 747 (con altri rif.).

[Scheda di Saverio Franchi – Ibimus]