Gionfra, Ortensio –  Pittore (Vignanello 1°  genn. 1918 – Roma, 2012)

Nato a Vignanello il 1° gennaio 1918, si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Roma; si è perfezionato  con un soggiorno prolungato a Parigi. Si è fatto Francescano ed è stato in diversi conventi italiani; la sua sede definitiva  è stata il Convento di San Bonaventura al Palatino a Roma dove ha creato il suo studio ed ha realizzato buona parte delle sue opere.

I suoi dipinti sono nature morte e  a soggetto sacro (nella chiesa parrocchiale di Borgo San Pietro a Rieti, nella  chiesa di  San Giuseppe al Cairo, nella Cappella delle Suore Teresiane a Roma, nella chiesa di Santa Filippa Mareri, a Petrella Salto ma anche a Orte, nella chiesa di San Carlo a Bagnaia, a Civitavecchia, a Tarquinia). I paesi della Tuscia (Viterbo compresa) sono il tema di molti dei suoi dipinti e dei suoi disegni. Ha allestito moltissime mostre personali, fra le quali citiamo quella alla Galleria Il Camino di Roma, (1957); quella alla Galleria Barbaroux, Milano, (1967 e 1969) e poi in altre gallerie di Bari, Foggia, Bari, Viterbo, Terni, ecc.,. Ha ottenuto il primo premio alla “Mostra del Presepio Cristiano” a Rieti. Sue opere figurano in collezioni private italiane ed estere. Di alcune delle sue mostre sono editi i cataloghi come per le due tenute alla Galleria Barbaroux nel 1969 e nel 1971.

Padre Ortensio Gionfra è sepolto nel suo paese natale, a Vignanello.

Bibl.: A.M. Comanducci, Dizionario illustrato dei pittori, disegnatori e incisori italiani moderni e contemporanei, Vol. III, Milano 1972, p. 1486; https://www.ortensiogionfra.com/; https://patrimonio.archivioluce.com/luce-web/detail/IL5000075767/2/roma-frate-pittore.html?startPage=0

[Scheda di Celestina Lini – Cersal; revisione di Luciano Osbat – Cersal]