Civieni (Civenne) Agostino, o.e.s.a. – Vescovo (Bagnoregio, sec. XV – Ivi, 1459).

Nato dal­l’antica famiglia Civieni o Civenne di Bagnoregio, dopo un’educazione conventuale divenne maestro di teologia. Nel 1425, per incarico del padre Ago­stino da Roma, generale dell’Ordine, lo vediamo impegnato nel giudicare alcune aspiranti all’abito di Mantellane Agostiniane. Eletto provinciale del­la provincia romana nel capitolo di Montefiascone (1429), quindi procuratore generale dell’Ordine Agostiniano (1432), fu fatto inizialmente vicario generale dell’osservanza d’Italia, e in seguito prio­re di S. Agostino a Roma. Durante tali mandati fu spesso occupato nel diffondere la regola nei con­venti di Corneto (Tarquinia) e di Bracciano.

La carica di Pro­vinciale gli fu affidata per altri cinque incarichi: nel 1438 nel capitolo di Toscanella (oggi Tuscania), nel 1443 nel capitolo di Orvieto, nel 1449 nel capitolo di Montefiascone. Il 17 ottobre dello stesso anno, per il suo zelo e la sua sapienza, fu elevato al soglio cardinalizio dal papa Nicolò V, e governò la chiesa di Bagnoregio per  10 anni, fino alla morte. In quegli anni i conflitti tra Bagnoregio e Orvieto per le questioni dei confini tra le due comunità si inaspriscono e sfociano in atti di violenza che gli interventi dei governatori di Viterbo e di Orvieto non riescono a sventare.  Importante fu la decisione che Nicolo V aveva preso di unire i Vescovadi di Viterbo e di Bagnoregio (quasi a risarcire Viterbo della sottrazione di Tarquinia dal suo territorio), decisione che non fu attuata si è scritto sia per l’antichità della sede vescovile bagnorese sia per la perenne fedeltà al papa di quella Chiesa. Il vescovo C. fu amato dai concitta­dini tanto da prestare il volto a un crocifisso dipin­to su tavola, posto sull’altare di S. Caterina nella chiesa agostiniana.

BIBL. – Quintarelli 1887, pp.156-157; ABI, I, 302, pp. 371 – 381; F. Petrangeli Papini, Bagnoregio. Cronologia storica, Viterbo 1972, pp. 71-75.

[Scheda di Maria Cristina Romano – Srsp; integrazioni di Luciano Osbat – Cersal]