Brocchi, Giuseppe – Pittore (Orvieto,  1915 –  Sec. XX)

Nato ad Orvieto nel 1915 è stato pittore realista, legato alla tradizione figurativa novecentesca italiana. Ha esposto dal 1939 in poi in varie mostre collettive ad Alatri, Ancona, Bologna, Firenze, Roma  ed all’estero, (più volte in India e in Turchia ove ha ottenuto anche delle personali), ed a Parigi. Ha ottenuto vari premi. Durante la Seconda guerra mondiale è stato fatto prigioniero in Africa e deportato nel campo di prigionia di Yol in India dove ha fatto dei ritratti che sono stati successivamente esposti anche in Italia. Varie opere del Brocchi fanno parte oggi della collezione di opere d’arte della Fondazione Cassa di risparmio di Orvieto intitolata a lui e alla moglie Luciana Vargas.i

Bibl.: A.M. Comanducci, Dizionario illustrato dei pittori, disegnatori e incisori italiani moderni e contemporanei, Vol. I, Milano 1970, p. 438; https://orvietosi.it/2013/11/giuseppe-brocchi-un-pittore-di-orvieto-in-india/.

[Scheda di Celestina Lini – Cersal]