Tevoli, Ludovico – Prelato (Morlupo, 13 feb. 1772 – Roma, 17 ott. 1856).

Studente di teologia al Collegio Romano, conseguì il titolo anche presso il Collegio di S. Tommaso d’Aquino a S. Maria sopra Minerva nel dic. 1797. Nel 1806 ottenne inoltre il dottorato in utroque iure dal Collegio dei protonotari apostolici. Dopo l’ordinazione sacerdotale fu sostituto nella segreteria della Fabbrica di San Pietro e in questa veste guidò una delegazione di abitanti di Morlupo che furono ricevuti da Pio VII al suo rientro a Roma nel 1814.

Canonico della basilica di S. Maria Maggiore, il 17 dic. 1832 fu preconizzato arcivescovo in partibus di Atene e fu consacrato a Roma, dal cardinal Galeffi. Segretario della Congregazione delle Indulgenze dal 7 febbr. 1833; l’anno successivo ricevette da Gregorio XVI l’incarico di elemosiniere apostolico (23 giugno). Canonico di S. Pietro in Vaticano nel 1835, gli fu affidata la presidenza dell’Ospizio di S. Rocco nel 1839. Pio IX lo riconfermò in tutte le sue funzioni e nel 1850 lo nominò membro della Commissione dei Pii Istituti della città di Roma. Sei mesi prima di morire fu dichiarato prelato emerito.

BIBL. – HC, VIII, p. 93; Boutry 2002, p. 640 (con rif. alle fonti d’archivio e bibl.).

[Scheda di M. Giuseppina Cerri – Isri]