Palazzi Pietro Paolo – Costruttore di strumen­ti musicali (Orte 1698/1699 – Roma 8 marzo 1784).

Figlio di Giuseppe, di Gallese, fu attivo a Roma, dapprima come lavorante presso il «cembalaro» Virgilio Cancellieri, poi come suo successore di fat­to (ma anche nominato nel testamento del 1735), avendo officina e bottega nei dintorni del Pantheon (dal 1742 alla morte). Dalla moglie Anna Maria Grazioli di Bergamo ebbe il figlio Nicola (1731­1810), che ne proseguì l’attività per quasi mezzo secolo (rimane un suo clavicembalo del 1776). A sua volta il figlio di Nicola, Vincenzo (n. 1783/1784), fu costruttore e accordatore di piano­forti dal 1807 almeno fino al 1842 con bottega al vicolo del Sole. A lungo i Palazzi lavorarono per casa Pamphili, curando la manutenzione degli stru­menti di quel casato patrizio.

Bibl. – Barbieri 1989, p. 153.

[Scheda di Redazione – Ibimus]