tel: 0761 - 325584 | cedidoviterbo@gmail.com

Bolsena

Home » LOCALITÀ » Bolsena

Ricerca semplice

Seleziona una o piu categorie

Tipo ricerca

Brochedon William

Brochedon, William – Pittore, disegnatore (Totnes 1787 – Londra, 1854) E’ stato pittore, disegnatore e scrittore. Si specializzò come illustratore di guide e di album che nel XIX secolo erano le pubblicazioni preferite dagli editori. Dopo la fine del periodo napoleonico viaggiò in Europa e in particolare in Italia. Famose le sue guide del passaggio [...]

Brandart Robert

Brandart, Robert – Incisore (Birmingham 1805 – Londra 1862) E’ l’autore di una incisione che ritrae Bolsena che compare nella raccolta Bertarelli del Castello Sforzesco a Milano (oltre a una sul foro romano a Roma). Ha operato talvolta insieme al fratello e in Italia sono sue diverse incisioni che riguardano il Golfo di Napoli e [...]

2021-04-18T15:09:24+00:00Categories: Bolsena, Incisore, XIX|

Riboldi Gaetano

Riboldi, Gaetano – Incisore (Milano, 1760 – circa 1836) Era figlio di  Giovanni Battista, stampatore libraio matricolato e autore di almanacchi e calendari popolari nella seconda metà del Settecento. E’ autore di incisioni popolari sulla creazione del mondo. Sono sue la maggior parte delle incisioni del volume Dell’arte dei giardini inglesi (pubblicato a Milano, 1801) [...]

2021-04-04T16:46:24+00:00Categories: Bolsena, Incisore, XVIII, XIX, Celleno, Viterbo|

Frommel Karl Ludwig

Frommel, Karl Ludwig – Incisore (Birkenfeld 1789 – Ispringen 1863) Ha lavorato a Roma e in Italia. Ho organizzato una editrice con H. Winkles. Le sue incisioni sono state raccolte in diverse pubblicazioni edite in Germania tra le quali  Carl Frommels pittoreskes italien…, Leipzig 1840 e Vignetten aus Rom, Roma 1847. Ha edito una stampa [...]

2021-03-17T13:54:43+00:00Categories: Bolsena, XVII, Incisore, XVIII, Viterbo|

Secondino

Secondino – Vescovo (Bolsena, Sec. V) Nella catacomba detta di s. Cristina a Bolsena, venuta alla luce alla fine dell’Ottocento, si leggono iscrizioni cristiane del IV secolo. Questo ha fatto pensare alla presenza di una comunità cristiana fin da quell’epoca. E consente di formulare l’ipotesi che un vescovo Secondino, con la qualifica di episcopus Vulsinii, [...]

2020-02-07T20:07:40+00:00Categories: Bolsena, V, Vescovo|

Gaudenzio

Gaudenzio – Vescovo (Bolsena, Sec. V) Nel concilio romano del 499, indetto da papa Simmaco per regolamentare i criteri per l’elezione del vescovo di Roma, è presente e si firma episcopus ecllesiae Vulsinensis un Gaudenzio che quindi sarebbe il secondo vescovo di Bolsena. Un Gaudenzio aveva anche partecipato al concilio romano di papa Gelasio I [...]

2020-02-07T19:56:26+00:00Categories: V a.C., Bolsena, Vescovo|

Candido

Candido – Vescovo (Bolsena, Sec. VI) Un vescovo di Bolsena di nome Candido prese parte al Concilio romano indetto da papa Gregorio Magno nel 595. A proposito di questo vescovo si discute sul fatto che vi sono due lettere di Gregorio Magno, una del 591 e un’altra del 596, dove si parla di Candido episcopus [...]

2020-02-07T19:44:26+00:00Categories: Bolsena, VI, Vescovo|

Trevisani Francesco

Trevisani, Francesco - Pittore (n. Capodistria, 1656). Figlio dell’architetto Antonio, trasferitosi a Roma entrò nell’entourage del gruppo di artisti attivi per il cardinale Pietro Ottoboni, dimorando nel suo palazzo alla Cancelleria. Negli anni Venti collaborò nella decorazione della chiesa di S. Cristina a Bolsena dipingendo per l’altar maggiore la Natività della Vergine. A Veroli gli [...]

2019-09-08T18:30:42+00:00Categories: Bolsena, XVII, Pittore|

Scalza Ippolito

Scalza, Ippolito – Scultore, architetto (Orvieto, 6 feb. 1532 – Ivi, 20 dic. 1617). Nato in una famiglia orvietana di artisti, figlio di Francesco e fratello di Lodovico, Francesco e Alessandro che furono mosaicisti e architetti, egli fu stuccatore e scultore. Si preparò nella bottega di Raffaello da Montelupo, di Simone Mosca e di Francesco [...]

2020-12-20T15:58:26+00:00Categories: Acquapendente, Architetto, Bagnoregio, Bolsena, XVI, XVII|

Vitozzi Ascanio

Vitozzi, Ascanio– Architetto (Orvieto, Bolsena, Sermugnano?, 1539? – 23 ott. 1615) Di lui si conoscono notizie certe solo per il periodo della sua vita passato in Piemonte, cioè dal  1584 quando giunge a Torino. Era figlio di Ercole (Signore di Sermugnano) e di madre rimasta ignota (di qui anche l’ipotesi che sia nato a Sermugnano). [...]

Go to Top